Bitcoin: qui sono accettati

Bitcoin accepted here. Non è solo una frase affissa sulla porta di un’attività commerciale. In Estonia e in Svizzera sta diventando “normalità”, uno stile di vita.

 

In un momento in cui prevalgono gli interrogativi sulla natura dei bitcoin e della blockchain questi due Paesi vanno avanti e trasformano i dubbi in fatti.

 

L’Estonia ha pregresso i tempi. Già nel “lontano” 2008 apriva le strade alla rivoluzione blockchain.

Il risultato è stato che dal 2012 l’implementazione della tecnologia era già avviata nei sistemi sanitari, giudiziari, legislativi. Ma non solo, perchè l’intenzione è di estendere l’uso nelle funzioni di medicina personale e della sicurezza informatica.

 

Il progetto “e-Estonia” si può riassumere quindi sotto il concetto di “società digitale”. Wired aveva nominato l’Estonia “La più avanzata società digitale al mondo” e questo appellativo non ci stupisce.

Sono stati in grado di costruire un sistema basato sull’efficienza, sicurezza e trasparenza che permette di risparmiare tempo e denaro. Hanno dimostrato come la tecnologia blockchain riesce a risolvere dei problemi insoluti per anni. Ci è voluto molto coraggio per iniziare questo percorso ed investire in soluzioni IT dedicate, ma ad oggi i risultati sono tangibili. Le tecnologie sviluppate dall’Estonia sono usate dalla NATO, dai Sistemi di informazione dell’Unione Europea e dal Dipartimento di Difesa degli Stati Uniti.

 

E la Svizzera? Anche lei sta facendo la sua parte con i bitcoin.

 

Basta dire che dal 1 Gennaio 2018 a Chiasso e Zugo è possibile pagare parte delle imposte con i bitcoin. E’ vero che puoi pagare solo una parte (massimo 250 chf), è vero che a Zugo ci sono stati “solo” 40 pagamenti in criptovalute, ma questi “solo” sono tanto se pensati dal cambio di mentalità che porterà in un futuro molto prossimo.

Il sistema bitcoin sta entrando anche nelle Fiduciarie del Canton Ticino che si stanno indirizzando verso la gestione finanziaria di questo mondo. In Svizzera Tedesca, è Zugo a fare “la parte da leone dei bitcoin”, tanto da definirla come la nuova Crypto Valley. Ogni settimana arrivano investitori e aziende per capire in che direzione devono andare.

 

La Svizzera quindi si delinea come un hot spot grazie alla regolamentazione allo stesso tempo chiara e snella che facilita il sistema bitcoin, comprese le ICO cioè i finanziamenti in criptovaluta per le startup.

 

Il mondo dei bitcoin e blockchain è solo moda? No è realtà. L’Estonia, la Svizzera lo stanno dimostrando con preponderanza e anche noi, come azienda del Canton Ticino.

 

Siamo orgogliosi di portare avanti il nostro progetto sulle crittovalute in un Paese che consente alle aziende di fare vera innovazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *