Blockchain: come funziona?

Come funziona la blockchain?

Avrai sicuramente sentito parlare della blockchain. Vuoi approfondire il discorso? Allora proviamo a scoprire come funziona la blockchain.

Nell’articolo precedente, abbiamo visto alcune caratteristiche che mostrano come la blockchain sia in grado di ridimensionare alcune limitazioni delle transazioni classiche.

In queste poche righe vorrei spiegarti (anche attraverso delle semplici immagini) come tutto questo sia possibile.

Una rapida premessa: i contenuti esposti in questo articolo sono orientati ad un pubblico “acerbo” nei confronti della blockchain. Se sei un esperto della materia o hai già una certa familiarità con il concetto della blockchain, rischierai di leggere contenuti già assimilati.

Il primo aspetto di cui parlare è quello che in contabilità viene comunemente chiamato “libro mastro”. Il libro mastro è un registro in cui sono registrati tutti i conti che compongono un’attività contabile.

Immaginiamo un insieme di 4 persone che hanno il desiderio di spostare una quantità di denaro da un utente all’altro. Per comodità le chiameremo A, B, C e D.

Supponiamo che A abbia a disposizione 100 franchi e che voglia spostare 50 franchi a B.

All’interno del nostro libro contabile troveremmo le seguenti informazioni:

A questo punto B vuole spostare 30 franchi a C.

All’interno del libro contabile avremo l’aggiunta anche del movimento B–>C

Allo stesso modo, anche C sposta 10 franchi a D e il libro contabile aggiornerà lo spostamento.

Tutti questi movimenti sono legati uno all’altro, come una catena e creano una lista di transazioni:

Queste transazioni concatenate tra di loro sono pubbliche e disponibili a chiunque. Questo significa che ognuno è in grado di vedere quanti soldi ogni altro utente possiede e quali sono state le singole transazioni.

I benefici sono immensi in termini di veridicità.

Qualora l’utente A decidesse di spostare 80 franchi all’utente D, ognuno potrebbe verificare la disponibilità di A non confermando quindi lo spostamento.

Spero con questi semplici esempi di essere stato in grado di trasmetterti alcuni spunti di riflessioni e di aver risposto anche solo in parte a come funziona la blockchain.

Nel prossimo articolo andremo a comprendere come avviene la sincronizzazione delle blockchain così che ogni utente abbia sempre una situazione aggiornata per verificare la disponibilità dei singoli utenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *