Exchange: vogliamo trasparenza

Gli exchange europei hanno ripresentato la necessità di ottenere delle regolamentazioni adeguate. Questo quanto riportato da Cointelegraph Italia poche ore fa.

 

Due piattaforme di exchange in particolare, eToro e Bitpanda, hanno manifestato la loro principali preoccupazioni. La loro posizione come aziende potrebbe non essere interpretata correttamente. Le cause sarebbero le regolamentazioni KYC e antiriciclaggio con parametri troppo rigidi.

 

Molte giurisdizioni, continuano a fare fatica nel definire il rapporto con il nuovo fenomeno degli exchange. Ultimo esempio è di un mese fa, direttamente dalla Banca Centrale Indiana.

 

L’Europa, pero’ si sta muovendo. L’intento è promuovere un sforzo uniforme di regolamentazione che pero’ non è ancora stato considerato una priorità di azione.

 

Su questo punto si è espresso ancora il direttore generale eToro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *